[Daniele]: Ferreira do Alentejo – Grândola

[21 giugno 2018 – 13° giorno] Percorsi oggi: 44 Km, in totale 540.5 Km

Ringrazio molto i colleghi per tenermi compagnia. Leggere la chat di lavoro mentre cammino, mi fa sempre sorridere.

21 giugno 2018

Partenza alle 6:30, nuvoloni neri coprono il cielo ad est, proprio dove sorge il sole. C’è molta meno luce del solito e, durante la notte, deve aver piovuto. Attraverso Ferreira. L’ aria sa di terra e di asfalto bagnato e di un altro odore ricorrente di cui sembrano essere intrise le case: un misto di legno antico e incenso di chiesa, non ho idea di cosa sia.
Faccio colazione in un bar aperto e procedo.

Dopo pochi km inizia a piovere, un pioggia fitta e fredda che però dura solo una decina di minuti, non tiro nemmeno fuori il k-way.

Campi di grano, odore di pioggia e di terra bagnata

Il paesaggio comincia a cambiare improvvisamente. Negli ultimi 70 km, campi di grano e ulivi l’hanno fatta da padroni. Ora, superati alcuni promontori, compaiono le querce da sughero e i pini marittimi.
Cammino lungo una carreggiata con molti pini ai lati, che mi ricorda la strada che da Pisa porta a Tirrenia e che costeggia il bosco di San Rossore. Camminare qui è un piacere.

La strada che porta a Grandola

Faccio una pausa a Santa Margarida do Sado, visito una chiesa e delle tombe di epoca romana, poi riprendo. Pochi km dopo, mi trovo su di una strada molto grande a 3 corsie, la IC1, che mi ricorda la tangenziale est di Milano ma con meno macchine. Mi chiedo se posso camminarci, poi ci cammino e basta. 15 km di rettilineo che hanno poco da dire, fino a Grandola.

Oggi ho pensato molto ai miei colleghi che ringrazio per tenermi compagnia. Leggere la chat di lavoro mentre cammino, mi fa sempre sorridere. Ho pensato alla fatica del lavoro in neuropsichiatria, a quella sensazione di immobilità e di frustrazione che a volte ti prende. A quanta energia sia necessaria. 
A quanto, alle volte, la passione e il desiderio di far bene il nostro lavoro, si scontri con una realtà totalmente ingiusta. A Serena, Mikaela e Giorgio un augurio grande, gli altri li saluto e basta.
Ma soprattutto un augurio alla mia mamma che oggi compie gli anni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...