“Amici”

FOTO RICORDO

Jarek, Thomas e io

Amici.

Uno degli aspetti più belli del Cammino è che, inevitabilmente, si conoscono molte persone. Alcune di loro, oltre a diventare graditi compagni di viaggio, negli anni si rivelano veri e propri amici a dispetto del tempo e della distanza. Jarek e Thomas sono fra questi: il primo, un ragazzo polacco mio coetaneo, è venuto a trovarci quest’estate a Milano, travolgendoci con la stessa simpatia e lo stesso entusiasmo con cui ci ha rallegrati durante il percorso; il secondo, tedesco, ha 38 anni e mi ha colpito per la sua vivace intelligenza, non l’abbiamo più incontrato, anche se ogni tanto ci siamo sentiti via messaggio e, ne sono quasi certa, prima o poi lo rivedremo. È bello sapere che, a chilometri e chilometri di distanza, in paesi magari sconosciuti e molto diversi dal nostro, c’è qualcuno che ti è familiare e caro, una persona che fino a l’altro ieri era uno “straniero” ma che adesso puoi chiamare amico. In fondo basta poco per sentirsi vicini a un altro essere umano: una chiacchierata coinvolgente, un lungo tratto di strada percorso assieme, un pasto condiviso. Sarebbe bello se tutta la gente, prima o poi, facesse un Cammino: sarebbe forse un antidoto efficace contro il razzismo e i pregiudizi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...